Anupama Kundoo
ANUPAMA KUNDOO ARCHITECTS

Anupama Kundoo si laurea presso l’università di Mumbai nel 1989 e consegue il dottorato presso TU di Berlino nel 2008. La sua pratica orientata alla ricerca iniziato nel 1990 ad Autoville ha generato un’architettura incentrata sulle persone, basata sulla ricerca spaziale e materiale per un basso impatto ambientale pur essendo socio-economicamente vantaggiosa. Il suo corpus di opere è stato recentemente esposto come mostra personale “Taking Time” al Louisiana Museum of Modern Art, in Danimarca fino al 16 maggio 2021. Ha insegnato architettura e gestione urbana presso varie università internazionali rafforzando la sua esperienza nell’urbanizzazione rapida dello sviluppo correlato ai cambiamenti climatici ed è stata Davenport Visiting Professor presso la Yale University nella primavera del 2020. Attualmente è professoressa alla Postdam School of Architecture in Germania. Ha ricevuto il premio RIBA Charles Jencks 2021 per il so contributo alla teoria architettonica, il premio Auguste Perret 2021 per la tecnologia architettonica e il premio globale Building Sense Now 2021 del Consiglio tedesco per l’edilizia sostenibile. I suoi studi hanno sede a Berlino, Pune e Pondicherry in India. La rigorosa ricerca e sperimentazione di Kundoo nella nuova materialità per l’architettura è il risultato del mettere in discussione i presupposti di base, le abitudini costruttive che l’umanità ha adottato durante il processo di industrializzazione. Piuttosto che concentrarsi sulla carenza, ha cercato l’abbondanza investendo nelle risorse umane e nell’intraprendenza umana, sull’ingegno, il tempo, le capacità, la cura e il senso di comunità. L’atto di costruire produce conoscenza, così come la conoscenza risultante produce edifici.