Dicono di Noi

YAC vanta un network di collaborazioni con le più prestigiose firme dell'architettura internazionale, che ne supportano l'impegno formativo e la preziosa opera di sostegno ai giovani progettisti. Scopri perchè continuare a formarsi, e perchè scegliere YACademy, attraverso le testimonianze di alcuni architetti appartenenti alle più prestigiose realtà dello scenario contemporaneo.

YAC SECONDO OMA: UNA REALTÀ A SUPPORTO DEI GIOVANI

Classe 1980, entra a far parte dell’Office for Metropolitan Architecture (OMA) e del gruppo di esperti AMO nel 2007. Associato nel 2010, Ippolito è il responsabile delle iniziative e della cura del brand Prada, dallo stage design delle sfilate allo sviluppo strategico dell’identità web del brand, dalle mostre agli eventi. Pestellini pratica ricerca e architettura focalizzandosi sull’Italia e la conservazione. Dal novembre 2009 Ippolito dirige la programmazione e gestione della Fondaco dei Tedeschi di Venezia; nel 2010 ha co-curato “Cronocaos”, esposizione di OMA alla XII Biennale di Architettura a Venezia. Ippolito è docente di YACademy. 

YAC SECONDO FOSTER + PARTNERS: NICOLA SCARANARO

Nicola Scaranaro ha studiato architettura allo IUAV di Venezia laureandosi nel 2005. Capo progetto per edifici super high-rise, edifici governativi, stadi, centri di ricerca e sviluppo e progettazione urbana, è architetto registrato in Italia e nel Regno Unito oltre che membro eletto dell’Istituto Reale degli Architetti Britannici. Collaboratore di Foster + Partners dal 2005, ha lavorato a numerosi progetti di grande fama e rilievo internazionali. Nicola e’ stato promosso al livello di associato per lo Studio Foster nel 2008. Nicola è docente di YACademy dal 2017.

YAC SECONDO ALFONSO FEMIA

Nato a Taurianova, Reggio Calabria nel 1966. Laureato presso l’Università di Genova - facoltà di Architettura nel 1992. Iscritto all’Ordine degli architetti di Genova dal 1994 e al Conseil Régional Ile-de-France dal 1995.Fondatore del celebre studio 5+1AA, oggi trasformato in Atelier Femia, Alfonso Femia è stato Visiting Professor in diverse università italiane e straniere e ha insegnato Progettazione Architettonica alla Kent State University di Firenze e alle Facoltà di Architettura di Ferrara e di Genova. Alfonso è stato docente di YACademy nel 2017.

PERCHÉ CONTINUARE A STUDIARE: ZAHA HADID ARCHITECTS

Melodie lavora presso Zaha Hadid Architects dal 2005. Da allora è stata coinvolta in numerosi e complessi progetti dello studio nell'ambito del product design, sia come progettista che come coordinatore. Ha contribuito ad un importante numero di progetti architettonici. Melodie è laureata in architettura presso l'Università dell'Illinois, ed ha ottenuto la laurea magistrale in architettura presso la CSAPP della Columbia University. Lo studio Zaha Hadid collabora con YAC dal 2016.

PERCHÉ CONTINUARE A STUDIARE: MVRDV

Aser Giménez-Ortega (1979, Murcia, Spagna) è architetto e senior project leader presso MVRDV dal 2007. La sua esperienza varia su diversi progetti a varie scale di intervento, dal masterplan al dettaglio, passando per il concept design fino alla costruzione. Aser ha supervisionato la fase di concept e costruazione del quartier generale della Oslo’s DNB bank e della Shanghai’s Hongqiao CBD, entrambi esempi di costruzioni ad alto tasso si dostenibilità. Altri lavori sono il Wonders Headquarter, a Shanghai, la Roskilde Festival High School, in Denmark, e la proposta vincitrice per il Logroño Ecocity. Aser è responsabile anche di diversi progetti retail in Europa e Asia.

PERCHÉ CONTINUARE A STUDIARE: CLAUDIO SILVESTRIN

Claudio Silvestrin Architects è stato costituito a Londra nel 1989, e dal 2006 ha sede anche a Milano. Il lavoro dello studio si è concentrato sullo sviluppo del patrimonio immobiliare esistente, sulla costruzione di nuove case, resort e residenze private, gallerie d'arte, musei, ristoranti, negozi di lusso o di design. Clienti dello studio sono stati Giorgio Armani, illycaffé, Anish Kapoor, Calvin Klein, Victoria Miro, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo della quale ha progetto il museoo a Torino. Claudio Silvestrin collabora con YAC dal 2018.